Cosimo

IGT Toscana Rosso

Il Cosimo proviene da un vigneto di Sangiovese di oltre sessant’anni, con altre varietà autoctone piantate in modo promiscuo. Questa biodiversità, dalla vigna alla bottiglia, è la chiave della complessità di questo vino.

 

VAI ALLO SHOP

Scheda prodotto

 

Vitigno:

Sangiovese 70%, Canaiolo, Malvasia Nera, Bonamico 30%; esposizione Nord-Est; potatura cordone speronato; 3000 piante ad ettaro, suolo profondo argillo-calcareo, con presenza di fossili del Plio-Pleistocene e assenza di scheletro.

 

Vendemmia:

la particolarità della raccolta delle uve per il Cosimo è la vendemmia simultanea delle diverse varietà. Infatti, osservando il Sangiovese, presente per circa il 70% del vigneto, si punta ad aspettare una maturazione fenolica tale da garantire una elevata struttura e successiva longevità del vino, che sarà anche arricchita in complessità dai diversi stadi di maturazione delle altre varietà autoctone.

 

Vinificazione:

Il Cosimo rappresenta un importante esempio di come il nostro territorio possa esprimersi con assoluta eleganza e finezza, raggiungendo risultati eccellenti.

Vinificato in piccoli contenitori aperti da 10 Hl, follato manualmente più volte il giorno, per estrarre tutti i profumi caratteristici di queste varietà, Cosimo è il risultato di una vinificazione completamente naturale.

La fermentazione sulle bucce, per circa 20-30 giorni, si svolge senza l’aggiunta di lieviti selezionati o di coadiuvanti enologici, fatta eccezione per l’utilizzo di piccole aggiunte di anidride solforosa prima dell’imbottigliamento. La fermentazione malo-lattica, totalmente spontanea, avviene in barrique di rovere di 2°, 3° e 4° passaggio dove, successivamente, il vino matura per circa 12-18 mesi fino all’imbottigliamento ed ulteriore affinamento.

 

Caratteristiche sensoriali:

Cosimo esprime un ventaglio di sensazioni olfattive complesse: ai frutti come la prugna e la mora, si aggiungono profumi di rose e pot-pourri, poi emergono note speziate dolci e leggeri sentori di tabacco. In bocca ha un ingresso austero, ma poi sprigiona i sapori del frutto, con l’avvolgenza dei tannini e ha un finale persistente, perfettamente bilanciato fra freschezza e alcolicità.

 

Abbinamenti:

Ottimo in abbinamento con carni rosse, cacciagione e formaggi stagionati.

 

Come servire:

16 - 18 gradi

Loading...
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.